Oltre me

Carezzevole luce
Di giorni scemati
Su profonde paure

Mirabile spazio
Per oltre guardare
Ora e ancora

Ero qui a capire
I vanesi tormenti
Di ogni respiro

Immaginato limite
Da me seminato
Con troppo ardore

Com’è vano cercare
Libertà fra le mura
Dell’inflitto castigo

Se sei tu a legarti
Ai pesanti mattoni
Della non realtà.

Annabelle Lee

Pubblicato da

Blogentheos

Leggere è cool.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...