Il fiume

Selvaggio fiume
Che scorri a valle
Unica meta
Del certo cammino
Senza ritorno

A tratti gonfio
Di tumulti e gioie
A tratti adagio
Carezza spenta
Da aridi estati

Trascini le tue acque
A volte limpide
Di sentimenti espressi
A volte torbide e scure
Di nascoste pene

Non c’è riposo
Né sosta alcuna
Perenne avanzare
Incontro a un destino
Più grande di te.

Annabelle Lee

Pubblicato da

Blogentheos

Leggere è cool.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...